Altre ricette con:

CREAM TART CAKE

La Cream Tart Cake è un dolce molto scenografico, di grande effetto.
In questo momento la Cream Tart Cake va molto di moda, è un dolce che impazza sul web in questo inizio del 2018 e a furia di vedermela spuntare ovunque ho ceduto alla tentazione di prepararla.  La Cream Tart non è altro che una torta farcita composta da strati di impasto friabile o soffice ( solitamente si usano pasta frolla, pasta biscotto, sablè o pan di Spagna) intervallati da una crema sostenuta che può essere chantilly, namelaka, panna montata, al mascarpone o simili). Ma quello che rende questo dolce davvero speciale è senza dubbio il suo impatto scenografico: che abbia la forma di lettere, numeri o cuori la sua decorazione fatta di frutta e fiori freschi, cioccolatini, meringhe o macarons lo rende estremamente accattivante alla vista rimanendo delicato e raffinato.  Nel momento in cui l’ho fatta, non avendo nessuno da festeggiare, ho pensato di realizzare un bel cuore.                                                                     Quasi un peccato mangiare la Cream Tart Cake per quanto è bella!

Ingredienti per la pasta sablè:

  • farina 00 500 g
  • burro 300 g
  • zucchero a velo 200 g
  • tuorli 4
  • estratto di vaniglia 1 cucchiaino oppure scorza di limone
  • grattugiata

Ingredienti per la crema al mascarpone:

  • mascarpone 500 g
  • panna da montare 400 g
  • zucchero a velo 100 g

Preparazione della pasta sablè:

Per la preparazione della pasta sablè versare la farina nella planetaria con il burro freddo tagliato a pezzetti, azionare la planetaria con la foglia e aggiungere 1 cucchiaio di estratto di vaniglia.
Lavorare fino ad ottenere un composto sabbioso e a questo punto unire i tuorli e lo zucchero a velo.
Proseguire la lavorazione della frolla con la planetaria oppure a mano fino ad ottenere un panetto compatto e omogeneo.
Lasciar riposare la pasta sablè in frigorifero almeno per 1 ora. Ma se la preparate il giorno prima è ancora meglio.
La pasta sablè che vi avanza la potrete congelare e una volta scongelata lavorarla come se fosse fresca.
Nel frattempo disegnare su cartoncino la forma prescelta, un numero, una lettera o un simbolo, quello che avete scelto, io ho usato una forma a cuore che ho disegnato sulla carta forno visto che non avevo il cartoncino.
Ritagliare la forma e tenerla da parte.
Stendere ora la pasta sablè sulla spianatoia leggermente infarinata dando uno spessore di 1 cm circa.
Adagiare il cartoncino sulla frolla e ritagliare la forma con la punta di un coltellino ben affilato.
Posare con cura la forma realizzata sopra la leccarda del forno rivestita di carta forno.
Cuocere in forno caldo statico a 170° per circa 15 minuti.
Il biscotto dovrà risultare leggermente colorito lungo il bordo.
Lasciare raffreddare completamente il biscotto prima di toglierlo dalla teglia, altrimenti si potrebbe rompere.

Nel frattempo preparare la crema al mascarpone:

Versare in una ciotola il mascarpone con lo zucchero a velo, amalgamare bene con le fruste e unire la panna liquida fredda.
Montare il composto per circa 1 minuto ma senza esagerare.
Quando il composto sarà ben amalgamato lasciare in frigo fino all’utilizzo.
Mettere la crema al mascarpone in una sac à poche con bocchetta larga e liscia e decorate la prima base realizzando tanti piccoli ciuffetti di panna.
Con molta delicatezza aggiungere il secondo strato di pasta sablè e decorarlo come il precedente.
Lasciar riposare la torta così composta in frigorifero per un’intera notte ed il giorno dopo decorarla come preferite usando frutta, biscotti, cioccolatini, macarones, fiori edibili (se non li trovate e volete mettere i fiori, rivestite il gambo con della carta stagnola prima di inserirli).

Le dosi che vi ho dato per la pasta sablè sono abbondanti, io ho realizzato un bel cuore di circa 25×30 cm e con la pasta che mi è avanzata ho preparato dei biscotti che ho poi ricoperto di cioccolato.

Questa torta non è la classica torta e come starete sicuramente pensando: “quando la taglio poi mi si rompe”. L’ho pensato anche io ma visto che la sablè tenuta in frigo con la crema si ammorbidisce, poi si taglierà ben, tranquilli. Basterà usare un coltello a seghetta.

Altre ricette con: