Altre ricette con:

PAVLOVA AI FRUTTI DI BOSCO

La Pavlova,questa deliziosa nuvola bianca, prende il nome dalla ballerina classica russa Anna Pavlova.
Le sue origini risalgono al 1926, quando lo chef di un hotel a Wellington, in Nuova Zelanda la creò in onore della ballerina russa Anna Pavlova.
Questa ipotesi però non è certa, e alcune ricerche suggeriscono che possa essere nata in Australia nello stesso periodo, l’unica certezza è la dedica al nome della ballerina, che allora era in tour nei due paesi.

Ingredienti:

  • albumi 3
  • zucchero 250 g
  • sale un pizzico
  • aceto due cucchiaini
  • estratto di vaniglia 1 cucchiaino
  • amido di mais 1 cucchiaino
  • panna da montare 500 ml
  • frutti di bosco

Preparazione:

Preparare la meringa: montare gli albumi con lo zucchero, l’aceto e la vaniglia per 10 minuti.
Completare versando l’amido di mais setacciato ed amalgamandoo delicatamente dal basso verso l’alto.
Mettere la meringa in una sac a poche con il beccuccio a stella e versare sulla leccarda rivestita di carta forno formando un cerchio pieno.
Creare un bordo sempre con la meringa della sac a poche, in modo di ottenere un nido dove mettere poi la panna e la frutta.
Cuocere in forno statico a 100° per 2 ore.
A fine cottura socchiudere il forno in modo che la meringa si raffredderà eliminando l’umidità.
Estrarre la meringa dal forno solo quando sarà fredda.
La meringa risulterà croccante all’esterno e morbida all’interno.
Montare la panna e versarla al centro della meringa.
Guarnire con i frutti di bosco.
Conservare la pavlova in frigorifero fino al momento di servirla.

Io usando il colorante giallo ho fatto una pavlova a modo mio dando colore al tanto bianco dato poi anche dalla panna.
Potete poi creare una salsa densa cuocendo un po’ dei frutti di bosco con zucchero e succo di limone.

Altre ricette con: