Altre ricette con:

ZUPPA DI VERDURE E ORZO PERLATO

La zuppa di verdure con orzo perlato la possiamo catalogare tra le minestre detox da mangiare in inverno dopo le abbuffate natalizie.
Una zuppa che riscalda, sazia e soprattutto non appesantisce.
Le verdure usate per questa zuppa sono dolci e amare, di stagione e con pochissime calorie.

Durante l’inverno non può mancare sulle nostre tavole il porro, un ortaggio dal gusto molto simile a quello della cipolla ma più delicato.
Il porro è ricco di acqua, ipocalorico, è indicato nelle diete dimagranti e contiene vitamina A, vitamina C, discrete quantità di vitamine B e preziosi minerali come il ferro, il magnesio, utile per il cuore, per l’elasticità delle ossa e della pelle, il potassio…ho letto che è anche utile per rafforzare il sistema immunitario.

La verza è composta prevalentemente da acqua e in essa sono presenti: proteine, fibre, zuccheri, carboidrati…poche calorie anche per questa meravigliosa verdura.

E che dire del finocchio: croccante, dolce, profumato, il finocchio è forse uno degli ortaggi più presenti sulle nostre tavole grazie alla sua versatilità, crudo o cotto è sempre gradito.
Inoltre il finocchio è ricco di minerali e vitamine, conosciamo anche le sue qualità depurative e quindi perfetto per le zuppe detox.

Non potevano mancare le patate in questa deliziosa zuppa, la parte cremosa viene data proprio dall’amido di questo tubero anch’esso molto versatile, ovviamente non bisogna esagerare nelle dosi perché a differenza degli altri ortaggi le patate contengono più calorie.

Nella zuppa di verdure ho voluto mettere l’orzo perlato in questo piatto e la risposta è che a me piace ma non solo: innanzitutto l’orzo perlato aiuta a contrastare la stitichezza e a ridurre il senso di gonfiore. Offre sollievo anche in caso di infiammazione e rinforza le unghie cosa molto importante soprattutto per noi donne quando arriviamo alla menopausa è fondamentale aiutarsi con una giusta alimentazione.

L’olio che poi ho usato è di 2 tipi ma che arrivano entrambi direttamente dal Frantoio Sassetti.
Roberto Sassetti mi ha fatto conoscere i suoi prodotti e vista la loro eccellenza li ho voluti usare nelle mie preparazioni.
Come vi dicevo ho usato 2 tipi di olio, per la cottura il Blend Sassetti che viene prodotto con la raccolta medio-tardiva delle olive, un olio molto versatile e per insaporire la zuppa cotta ed il pane abbrustolito ho usato Il Pietrangeli, un olio forte come la pietra, dal nome del paese dove nasce “Monte San Pietrangeli”
Un olio questo complesso che al palato regala tantissime sensazioni e perfetto per arricchire di sapore una zuppa tutto sommato dolce e poco sapida.

Per la preparazione della zuppa di verdure con orzo perlato vi consiglio di usare pochissimo sale per lasciar parlare le verdure e l’olio.

Ingredienti per 4 persone:

  • verza 1 cespo piccolo
  • finocchio 1
  • porro 1
  • patate 4 medie
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine di oliva
  • acqua

Preparazione:

Sciacquare sotto l’acqua corrente l’orzo perlato, metterlo in una casseruola con acqua fredda, portare a bollore e cuocere per i minuti indicati sulla confezione.
Io non metto sale e lo lascio cuocere al naturale.
Scolare l’orzo e tenere da parte.
Lavare tutte le verdure.
Prendere le foglie della verza, togliere la parte dura centrale e tagliarla a listarelle.
Pelare le patate e tagliarle a dadini.
Scartare le foglie esterne del porro lavato, eliminare la parte verde scura , il fondo, tagliarlo a fette e poi tritare grossolanamente.
Tagliare il finocchio a piccoli dadini.
Scaldare 2 cucchiai di olio evo in una casseruola, versare la verza ed il porro, cuocere a fuoco dolce con l’aggiunta di un mestolo di acqua bollente anche questa senza sale.
Quando queste verdure saranno stufate aggiungere le patate ed il finocchio, salare, coprire con acqua bollente, mescolare e cuocere per 30 minuti a fuoco medio alto coprendo la casseruola con il coperchio.
Durante la cottura aggiungere acqua sempre calda.
Trascorsi i 30 minuti versare nelle verdure l’orzo perlato lessato e cuocere insieme per altri 10 minuti.
Se ce ne fosse bisogno aggiungere acqua calda.
Lasciar riposare la zuppa per qualche minuto prima di servire e completare con un filo di olio evo a crudo.
Accompagnare la zuppa con del pane tostato magari sfregolato con dell’aglio ed un filo di olio.

Altre ricette con: