Altre ricette con:

GENOVESE DI POLPO

La Genovese di polpo è una variante del famoso sugo napoletano di antiche origini preparato con carne e cipolle.
La consistenza del sugo è molto cremosa grazie alla lunga cottura degli ingredienti acquisisce così tutta la scioglievolezza che poi sentirete in bocca.

Il nome “genovese” farebbe pensare ad un sugo ligure ed invece no, anzi, si dice che proprio un cuoco napoletano nella sua città creò questo delizioso sugo tantissimi anni fa e ancora oggi nella cucina partenopea la sua importanza è pari a quella del ragù.

Questo sugo viene menzionato come “raguetto”  nel famoso ricettario di Cavalcanti nel lontano 800 ma in una versione meno elaborata. La ricetta, come la conosciamo oggi, molto probabilmente risale alla seconda metà dell’800, ed è la versione povera del classico ragù.

Ingredienti:

  • polpo già pulito 1 kg
  • cipolle dorate 3 kg
  • carote 2
  • sedano 1 costa
  • aglio 1 spicchio
  • vino bianco 1 bicchiere (200 ml)
  • olio extravergine d’oliva 4 cucchiai
  • sale
  • pepe

Preparazione:

Tagliare a piccoli pezzi il polpo già sciacquato.
In una casseruola scaldare 4 cucchiai di olio evo, unire lo spicchio d’aglio, il trito di carote e sedano.
Dopo qualche minuto versare il polpo nella casseruola con le verdure, insaporire a fuoco medio un paio di minuti, togliere lo spicchio di aglio, alzare la fiamma e versare il vino che lascerete sfumare sempre a fuoco alto.
Dopo qualche minuto, quando non sentirete più l’odore del vino, unire le cipolle tagliate sottilmente, salare, pepare, coprire la casseruola e lasciar cuocere per 4 ore.
Trascorso il tempo aprire la casseruola e lasciar asciugare il liquido in eccesso.
Aggiustare di sale e pepe prima di spegnere il fuoco.

Questo sugo così pronto è perfetto per condire la pasta tipo ziti.

Altre ricette con: