Altre ricette con:

TRIPPA ALLA ROMANA

La trippa alla romana è uno di quei piatti che o lo si ama o lo si detesta, non ci sono alternative.
Sin da piccola ricordo che quando mia mamma cucinava la trippa io aprivo tutte le finestre disgustata dal forte odore e poi a tavola neanche la guardavo anzi… oggi invece ne vado matta tanto che spesso mi ritrovo a preparare la trippa alla romana sia per me che per lei!
La trippa alla romana è un piatto molto antico, tradizionale della cucina povera del centro Italia, soprattutto della città di Roma, e proprio per i suoi ricordi legati all’infanzia trascorsa a Roma mia mamma è molto legata a questo piatto che prepara a modo suo da sempre ed ogni volta ha lo stesso identico sapore, magia della semplicità del pizzico di quello e un tantino di questo! E la sua trippa è leggermente rossa senza il sugo della tradizione romana visto che il mio babbo continua ad avere avversione per i condimenti troppo intensi.
Ma tornando alla ricetta, come ogni naturale evoluzione gastronomica, la trippa alla romana nel tempo si è trasformata negli anni e da alimento povero è diventato piatto nobile e molto ricercato.
La trippa come tutte le frattaglie del bovino un tempo era l’alimento consumato dalle persone più umili, perché essendo la parte meno pregiata dell’animale costava poco e dava la possibilità alle massaie di portare in tavola un piatto caldo.
Oggi la trippa è diventato un alimento molto apprezzato anche dagli chef stellati che la propongono magari di altri animali come la trippa del tonno e viene cucinata in ogni parte d’Italia da nord a sud.
Nell’originale trippa alla romana non deve mancare la menta romana ed il pecorino romano.

Ingredienti per 4 persone:

  • trippa 1 kg
  • pelati o passata 500 g
  • olio extravergine di oliva 80 g
  • aglio 1 spicchio
  • carote 2
  • sedano 1 costa
  • cipolla 1 media
  • vino bianco ½ bicchiere
  • acqua 1 bicchiere
  • chiodi di garofano 3
  • pecorino grattugiato 100 g
  • menta romana 4 foglie
  • Io al posto della menta romana metto rosmarino, salvia e
  • maggiorana
  • sale
  • pepe
  • peperoncino

Preparazione:

Lavare la trippa che avete comprato dal macellaio (la trippa è già precotta), tagliarla a listarelle.
Versare l’olio in un tegame, unire le verdure tritate e lo spicchio di aglio.
Far soffriggere delicatamente e appena il soffritto inizia a prendere colore unire la trippa.
Salare, unire gli aromi e come da tradizione aggiungere anche il pecorino romano (se preferite potrete aggiungerlo alla fine).
Cuocere per 10 minuti dopodiché sfumare con il vino bianco, lasciarlo evaporare ed unire i pelati o la passata di pomodoro.
Alzare la fiamma per far prendere il bollore, unire il bicchiere di acqua e lasciar cuocere per 1 ora.
Quando il sugo si sarà ritirato la trippa è pronta.
Se non avete messo prima il pecorino romano allora versatelo ora.
Impiattare la trippa calda e servire con una spolverata di pecorino romano.

Altre ricette con: